La parola della settimana… la “T di Tetro”

Al solo sentirne parlare… brividi!

Tetro: aggettivo dal latino taetrum (=oscuro), di origine purtroppo sconosciuta.

SIGNIFICATO: scuro, senza luce.

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio

La parola della settimana… la “S di Scabbia”

Al solo sentirne parlare il prurito aumenta esponenzialmente…

Scabbia: sostantivo femminile di origine indoeuropea, deriva dal latino tardo scabia (=asperità rugosità), da scabere (=grattare)

SIGNIFICATO: malattia pruriginosa della pelle causata da un acaro che scava cunicoli nella cute.

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio

La parola della settimana… la “R di Ramarro”

Non è di certo la creatura che una donna predilige… ma rimane pur sempre uno dei più fascinosi rettili esistenti…

Ramarro: sostantivo maschile, gode di una delle etimologie più discusse, la più accreditata riconduce il suo nome al rame di cui porta il colore.

SIGNIFICATO: rettile di colore verdastro simile alla lucertola e che vive in prati boschi e sassaie cacciando insetti.

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio