Goccia

Goccia che precipiti dalle nubi

Tu sei anima del cielo

Pioggia di frammenti cupi

Veloce inesorabile velo

Bagni tutto il vivace borgo

Che di colpo si rende assorto

Nell’attesa del finire

Del tuo triste divenire

Seduto giaccio assai sereno

Mentre ascolto il tuo sospiro

Ticchettandomi all’ombrello

Mi richiami all’arcobaleno

Mi toglierà il respiro

Sarà vivace e bello

E in questo io me ne resto

Pur silente tristo e mesto

Che due gocce ogni tanto

Lavino il cuore affranto

Finché non scorgerò il sole

E morirò d’amor bruciando.

Annunci

Inquinamento – una riflessione sul tema

Osservando il circostante, ed elevandoci oltre le strutture e le logiche comuni, possiamo giungere alla visione d’insieme dei danni che, come Umanità, provochiamo con una parte di ciò che definiamo progresso e con una parte di quello che ne deriva. Siamo infatti incapaci di gestire un ricambio etico ed ecologico perfetto o tendente ad essere tale, ma come Umani siamo tendenti all’imperfetto, una condizione alimentata dalla capacità di capire e autocriticarci, che purtroppo però non sempre ascoltiamo…

Foto da visionare in ordine di pubblicazione

Un ringraziamento a: Lorenzo (pose e suggerimento location) Silvia e Claudia (per pazienza e compagnia)
I luoghi:
– foto 1 – 4 – dintorni della Sacra di San Michele a Sant’Ambrogio di Torino – Scoprila!
– foto 2 Marghera
– foto 3 Mestre
– foto 5 – 6 – 7 – 8 – 9 periferia torinese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scoprite altre foto nella mia pagina Fb: Edoardo Scarpa – Fotografia

Ciao!