La parola della settimana… “V di vedova”

Ciao a tutti!
Questa rubrica di TraRealtàeSogno.com vuole essere una parentesi in cui curiosare intorno all’origine di parole comuni o dimenticate della nostra lingua.
La curiosità è lo spirito interiore che maggiormente ci spinge alla scoperta, dunque, se vorrete, scopriremo una parola a settimana insieme, talvolta saranno già presenti nel vostro lessico quotidiano, ma l’auspicio è quello di proporvele sotto una prospettiva nuova. In ogni storia ci sono parole, ma, in ogni parola, ci possono essere moltissime storie!

Oggi vi parlerò di:

Vedova:
Sostantivo femminile dal latino vidua (=la priva), da una antichissima parola indoeuropea, widhewa, ampiamente attestata; cfr. sanscrito vindhava, antico slavo vidova, russo vdva, gotico viduvo, antico alto tedesco witawa, tedesco witwe, greco eFìtheos (=con il senso però di celibe), anglosassone viduve, inglese widow.
SIGNIFICATO: Donna a cui è morto il marito.

Annunci

La parola della settimana… “R di Racchetta”

Ciao a tutti!
Questa rubrica di TraRealtàeSogno.com vuole essere una parentesi in cui curiosare intorno all’origine di parole comuni o dimenticate della nostra lingua.
La curiosità è lo spirito interiore che maggiormente ci spinge alla scoperta, dunque, se vorrete, scopriremo una parola a settimana insieme, talvolta saranno già presenti nel vostro lessico quotidiano, ma l’auspicio è quello di proporvele sotto una prospettiva nuova. In ogni storia ci sono parole, ma, in ogni parola, ci possono essere moltissime storie!

Oggi vi parlerò di:

Racchetta:
Sostantivo femminile dal francese raquette (=palma della mano), dall’arabo volgare rahet (=mano), attraverso il latino medievale rasceta.
SIGNIFICATO: attrezzo per giocare a tennis, bastoncino per sciare.

La parola della settimana… “P di Polemico”

Ciao a tutti!
Questa rubrica di TraRealtàeSogno.com vuole essere una parentesi in cui curiosare intorno all’origine di parole comuni o dimenticate della nostra lingua.
La curiosità è lo spirito interiore che maggiormente ci spinge alla scoperta, dunque, se vorrete, scopriremo una parola a settimana insieme, talvolta saranno già presenti nel vostro lessico quotidiano, ma l’auspicio è quello di proporvele sotto una prospettiva nuova. In ogni storia ci sono parole, ma, in ogni parola, ci possono essere moltissime storie!

Oggi vi parlerò di:

Polemico:
Aggettivo dal greco polemikos, da polemos (=guerra), voce tratta dalla radice del verbo pallo (=io urto, batto), latino pello.
SIGNIFICATO: che ha atteggiamenti combattivi e talvolta volutamente provocatori.

La parola della settimana… “O di Oriente”

Ciao a tutti!
Questa rubrica di TraRealtàeSogno.com vuole essere una parentesi in cui curiosare intorno all’origine di parole comuni o dimenticate della nostra lingua.
La curiosità è lo spirito interiore che maggiormente ci spinge alla scoperta, dunque, se vorrete, scopriremo una parola a settimana insieme, talvolta saranno già presenti nel vostro lessico quotidiano, ma l’auspicio è quello di proporvele sotto una prospettiva nuova. In ogni storia ci sono parole, ma, in ogni parola, ci possono essere moltissime storie!

Oggi vi parlerò di:

Oriente:
Sostantivo maschile dal latino oriens, dal verbo oriri (=sorgere) e participio presente Oriri è da un tema *or, presente nel greco ornymi (=io sorgo, mi levo), sanscrito rtah.
Da un’altra forma di participio presente oriundus, l’italiano Oriundo. Tra i composti ne derivano abortire  ed aborigeni.
SIGNIFICATO: regione che sta dalla parte dove nasce il sole; in senso esteso regioni asiatiche; uno dei punti cardinali.

La parola della settimana… “N di Nave”

Ciao a tutti!
Questa rubrica di TraRealtàeSogno.com vuole essere una parentesi in cui curiosare intorno all’origine di parole comuni o dimenticate della nostra lingua.
La curiosità è lo spirito interiore che maggiormente ci spinge alla scoperta, dunque, se vorrete, scopriremo una parola a settimana insieme, talvolta saranno già presenti nel vostro lessico quotidiano, ma l’auspicio è quello di proporvele sotto una prospettiva nuova. In ogni storia ci sono parole, ma, in ogni parola, ci possono essere moltissime storie!

Oggi vi parlerò di:

Nave:
Sostantivo femminile dal latino navis, di origine indoeuropea ed antichissima, da una forma originaria nau, ampiamente attestata; confronta sanscrito nauh, greco naùs. Molti i derivati sia dal latino sia direttamente dal greco: naviglio, navata, navigare, nauta, nautilo, nausea, nocchiero (dal greco naùkleros), nolo e noleggiare (dal greco naùlon), naufrago. Periplo è dal greco pléo (=io navigo)
SIGNIFICATO: ogni tipo di grossa imbarcazione.