Cos’è una fotografia…?

Ci sono svariate domande che, almeno una volta nella vita, un fotografo, appassionato o professionista, si potrà porre nell’arco delle sue esperienze. Una di queste è: cos’è una fotografia?

Se ci rifacessimo alle definizioni il suffisso FOTO significherebbe “luce” o si riferirebbe ad essa;

Ma nella sua essenza primaria per noi altro non è che un istante, cristallizzato con teniche di acquisizione e stampa, analogiche o digitali, che ne renderanno durevole la memoria.

Ma oltre al lato fisico, e visivo dunque, in una foto sono contenuti sentimenti, sensazioni, profumi, ricordi, miriadi di opzioni; quasi come un punto attraverso cui passano infinite possibilità interpretative.

Ma semplificando una mia interpretazione della questione vi allego a questo articolo uno scatto “rubato”, opera di mia moglie durante il nostro viaggio di nozze in Toscana a settembre 2019.

In questo scatto lei ha cristallizzato la mia idea di “fotografia”, che così riassumo: “catturare istanti luminosi del nostro scorrere vitale”.

Grazie Silvia ❤️ per questa foto e per l’ispirazione che ne ho tratto.

La parola della settimana… la “O di Ossimoro”

Una parola che ci stupirà come del “ghiaccio bollente” e che ci ricorderà quanto gli opposti si attraggano…

Ossimoro: Sostantivo maschile, dal greco oksýmōron, composto da “oksýs” (=acuto) e “mōrós” (=sciocco) con allusione al contrasto logico

SIGNIFICATO: Figura retorica consistente nell’accostare, nella medesima locuzione, parole che esprimono concetti contrari

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio

La parola della settimana… “N di Nozze”

Una parola che ci ricorda la grandezza dell’Amore…

Nozze: sostantivo femminile plurale dal latino nuptiae, dal verbo nubere (=sposare), participio passato incrociato con notte. Nubere è da una radice indoeuropea *sneudh- (=coprire, si rifà al velo della sposa, un tempo giallo e simbolo del rapimento della stessa alla famiglia paterna), affine a Nebula (=nebbia) e nubes (=nuvola, inteso come velo del cielo)

SIGNIFICATO: matrimonio, in senso figurato unione.

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio

La parola della settimana… “M di Missile”

Una parola ci riporta a scenari poco pacifici, ma anche ad alte velocità…

Missile: sostantivo maschile, dal latino missilis, da missus, participio passato di mittere (=scagliare).

SIGNIFICATO: apprecchio a forma di siluro, teleguidato, capacedi volare a velocità supersonica e di coprire distanze enormi.

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio

La parola della settimana… “L di Lady”

Una parola che ci ricorderà un cartone animato… ma andrà ben oltre!

Lady: sostantivo femminile invariabile, dall’antico inglese hlaefdige (=propriamente impastatrice di pane, poi padrona di casa), da hlaf =(pane) e daege (=ragazza).

SIGNIFICATO: titolo nobiliare inglese che indica la moglie o la figlia di un lord inglese; per estensione, signora.

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio