Superfici che ti fanno riflettere

Questo periodo storico, ormai principiato più di 365 giorni orsono, ha scatenato le più variegate forme di reazione, talvolta anche in forma di moti di protesta più o meno fantasiosi.

La frase qui ritratta sicuramente non volge lo sguardo a faustissimi epilogi, anzi, ciononostante puó essere sprono ad essere ancora una volta la nostra migliore versione possibile, ogni giorno, sorridendo alle difficoltà e sperando di non essere mai travolti, direttamente o no che sia, dal tumulto generale.

Pretendiamo l’apocalisse dunque, ma solo della parte peggiore di noi che possiamo offrire a questo Mondo.

Sorridiamo un poco di più a quello che abbiamo e, di tanto in tanto, fermiamoci, riflettiamo, perchè in quello che chiamiamo poco abbiamo ancora moltissimo di ogni cosa.

Pillole di inglese… la “Y di Yank”

A volte è una cosa che può offendere, altre, può essere un gesto di protezione….

Scopri l’archivio de “La parola della settimana…”

Komorebi – Numero 124

 

Trarealtaesogno Instagram Canale Ufficiale

Acquista ora l’ebook o la versione cartacea dei “Komorebi”anche su Amazon!

Shop & Merch Trarealtaesogno

Ecco l’articolo che parla del Libro sui “Komorebi”

Scopri le “Bibliocabine” a Spinea

La parola della settimana… la “F di Felsineo”

Gli Etruschi furono la culla di una importante fetta della nostra storia…

Se questa parola ti è piaciuta, condividila e commenta qui sotto!

Scopri le parole delle settimane precedenti: “La parola della settimana” – archivio

Pillole di inglese… la “X di Xenofobia”

Uno dei mali che affligge il nostro Mondo…

Scopri l’archivio de “La parola della settimana…”