Inquinamento – una riflessione sul tema

Osservando il circostante, ed elevandoci oltre le strutture e le logiche comuni, possiamo giungere alla visione d’insieme dei danni che, come Umanità, provochiamo con una parte di ciò che definiamo progresso e con una parte di quello che ne deriva. Siamo infatti incapaci di gestire un ricambio etico ed ecologico perfetto o tendente ad essere tale, ma come Umani siamo tendenti all’imperfetto, una condizione alimentata dalla capacità di capire e autocriticarci, che purtroppo però non sempre ascoltiamo…

Foto da visionare in ordine di pubblicazione

Un ringraziamento a: Lorenzo (pose e suggerimento location) Silvia e Claudia (per pazienza e compagnia)
I luoghi:
– foto 1 – 4 – dintorni della Sacra di San Michele a Sant’Ambrogio di Torino – Scoprila!
– foto 2 Marghera
– foto 3 Mestre
– foto 5 – 6 – 7 – 8 – 9 periferia torinese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scoprite altre foto nella mia pagina Fb: Edoardo Scarpa – Fotografia

Ciao!

Annunci

Di cosa è fatto un caffè?

Non so voi, ma personalmente reputo che dietro una tazzina di caffè ci sia molto di più di una semplice polvere compressa in una moka od all’interno di una capsula.
Dentro un caffè passano, come attraverso un punto, infinite storie, aneddoti ed emozioni.
C’è l’amore di chi, con dedizione o per necessità, coltiva e cura le piante che danno i frutti ed i semi che poi, attraverso una filiera spesso intercontinentale, ci fanno arrivare un aroma inconfondibile nella tazza.
E poi quante volte incontrando una persona cara, un amico od anche solo per affari abbiamo detto: “Ti offro un caffè?”.
Il caffè è l’attore non protagonista di tante storie, di istanti condivisi e ricordi.
Basti pensare a quando, nel pieno della nostra routine, decidiamo di andare a bere un caffè proprio in quel bar, su quel bancone, a quello che sentiamo essere il nostro posto, angolo, millimetro ideale.
L’adorabile consuetudine che ci riempie il cuore e che, tra una chiacchiera e l’altra con il/la barista, ci dà uno spunto in più per affrontare il resto della giornata.
Sono un bevitore assiduo di questa bevanda e, come traspare, quando posso scelgo sempre lo stesso caffè, anche quando so che potrei trovarne uno altrettanto buono a pochi passi di distanza. Il motivo è presto spiegato, il caffè è un rito e come tale deve buona parte del riverbero del suo gusto alle sensazioni che si vivono mentre lo si consuma.

Dedico questa riflessione a degli amici che, nei giorni scorsi, si sono visti spostare di sede lavorativa o lasciati a casa dopo la chiusura di uno dei bar che frequentavo.. solo in quell’istante ho realizzato che, bontà del prodotto a parte, sceglievo quel caffè soprattutto grazie a loro.

 

Schermata 2018-10-28 alle 17.10.24

Un caffè, a chiusura di un lauto pranzo a Caorle.

caffè s. m. [dal turco kahve, che è dall’arabo qahwa «vino; bevanda eccitante»]. – 1. Nome di alcune specie di piante del genere Coffea, dai cui semi, torrefatti e macinati in polvere, si ricava per infuso la nota bevanda. (fonte enciclopedia online Caffè – Treccani)